Storia della Sezione

STORIA DELLA S.A.T. DI DIMARO

Dimaro è situato nella parte nord occidentale del Trentino, in Val di Sole, ai piedi delle Dolomiti di Brenta a breve distanza dal massiccio dell'Adamello-Presanella e del gruppo Ortles-Cevedale. Il Comune fa parte del Parco Naturale Adamello-Brenta e poco distante si trova il Parco Nazionale dello Stelvio. Lo sviluppo del paese è basato principalmente sul turismo invernale data la presenza degli impianti sciistici di Folgarida, il turismo estivo si basa invece sul trekking in montagna e nei boschi, oltre ai numerosi sport praticabili, tra i più importanti e conosciuti nella zona, mountain bike, rafting e canoa.
La Societa' degli Alpinisti Tridentini (SAT) venne fondata a Madonna di Campiglio il 2 settembre 1872 con il nome di Societa' Alpina del Trentino. I soci fondatori intendevano promuovere la conoscenza delle montagne trentine, lo sviluppo turistico delle vallate e "l'italianita'" del Trentino. I mezzi per perseguire tali scopi erano: la costruzione di rifugi, la realizzazione di sentieri, finanziamenti agli albergatori, organizzazione delle guide alpine, ascensione di cime e pubblicazione di scritti geografici e alpinistici. Nel 1920 la SAT divenne sezione del Club Alpino Italiano (CAI), mantenendo caratteristiche di autonomia.
La sezione
S.A.T. di Dimaro nasce nell’agosto del 1953 dove i primi 35 Soci elessero Barbacovi Bruno come primo Presidente. Ad oggi risultano iscritti circa 240 soci molti dei quali sono turisti che da anni passano le vacanze a Dimaro e Folgarida. Da allora l’attività della Sezione è proseguita negli anni organizzando manifestazioni ed escursioni dove la partecipazione del paese è stata sempre forte. Da ricordare fra le attività più recenti la corsa non competitiva "Entorn a Dimar" classico incontro nel mese di agosto. Ogni anno l’inizio delle attività coincide con la festa alla Malga di Dimaro dove ci si ritrova per un gustoso pranzo. Importante fu la costruzione del Bivacco C. Costanzi Albasini dove ogni anno nel mese di luglio viene celebrata la Messa in ricordo di tutti i Caduti della montagna. Le escursioni della Sezione variano dalle gite accessibili a tutti a quelle più impegnative e non sono mancate negli anni passati uscite di più giorni in giro per l’Italia.
Priorità della sezione è la manutenzione ordinaria dei sentieri di competenza che necessitano ogni anno di interventi di sistemazione della segnaletica verticale , ed orizzontale, nonchè di sramature e decespugliamneto dei tratti boscati e della sistemazione del fondo così da rendere i sentieri facilmente percorribili e sicuri. Ogni Socio ha il dovere di informare la direzione sulle condizioni dei sentieri ed eventualmente provvedere a sistemare il problema o a partecipare alle giornate di segnatura organizzate dalla sezione.
Negli ultimi anni si sta cercando di formare un gruppo di Alpinismo Giovanile organizzando uscite estive ed invernali con i ragazzi del paese i quali partecipano numerosi e risultano molto coinvolti e soddisfatti. Speriamo che questi piccoli alpinisti possano imparare ad amare e rispettare la montagna come hanno insegnato a noi le persone che ci hanno preceduto e che hanno fondato e mantenuto la nostra società attiva e numerosa.


La Malga Vecia di Dimaro sullo sfondo le Dolomiti di Brenta
Sezione C.A.I.-S.A.T. Dimaro - www.satdimaro.it - dimaro@sat.tn.it Trentino nord occidentale - Dolomiti di Brenta - Adamello Presanella - Ortles Cevedale