Regolamento gite

REGOLAMENTO GITE

 
  • Chinque intenda partecipare ad un'escursione organizzata dalla Sezione deciderà sulla base della propria preparazione tecnico-fisica l'opportunità di iscriversi.
  • Il coordinatore della gita ha facoltà di modificare il programma qualora lo ritenga necessario ed i partecipanti dovranno essere solidali con le sue decisioni.
  • Il coordinatore della gita ha, inoltre, la facoltà di escludere dalla gita stessa coloro che non saranno considerati idonei, ferma restando la completa responsabilità dei diretti partecipanti per ogni possibile evento.
  • Eventuali modifiche saranno esposte alla bacheca sociale a lato del Municipio.
  • I partecipanti sono responsabili in prima persona delle proprie azioni e dovranno adottare un comportamento tale da non pregiudicare la propria e altrui sicurezza. Ogni partecipante solleva da qualsiasi responsabilità, per eventuali incidenti occorsi, sia il coordinatore della gita, sia la Sezione ed i collaboratori.
  • All’atto dell’iscrizione si dovrà corrispondere la quota prefissata se richiesta, in mancanza della quale non si terrà valida l’iscrizione stessa.
  • I minorenni potranno partecipare solo se autorizzati dai genitori, previo contatto con la direzione della Sezione o con il responsabile della gita, meglio se sono accompagnati da un genitore o da da una persona maggiorenne da esso indicata.
  • L’orario di ritrovo va rispettato, sia all’andata che al rientro, per non creare inutili disagi.
  • Il ritrovo per la partenza avviene generalmente con qualunque tempo, salvo diversa decisione anticipatamente comunicata nella bacheca sociale. Per questo motivo è opportuno lasciare un recapito all’atto dell’iscrizione.

  • Riteniamo utile richiamare la necessità di seguire scrupolosamente quanto disposto dal coordinatore della gita, seguendo le direttive dallo stesso impartite, collaborando alla buona riuscita della gita, in particolare regolando la propria andatura a quella dell’accompagnatore evitando, specialmente nelle gita lunghe e impegnative, inutili corse che si risolvono nello smembramento del gruppo e nell’eccessivo affaticamento dei partecipanti.
  • Non effettuare deviazioni dai percorsi programmati, salvo esplicita autorizzazione dell’accompagnatore e sempre a proprio rischio e sotto la propria responsabilità.
  • Invitiamo, infine, i partecipanti ad assumere un comportamento corretto e responsabile, nel rispetto degli altri fruitori della montagna e dell’ambiente alpino.

GRAZIE